logo  
HOME
ATLANTE
CONTATTI

 

   
  CIBO E RISORSE

La sostenibilità alimentare cerca oggi di risolvere le criticità del sistema produttivo che sono riassumibili in degrado del suolo agricolo, che si stima riguardi il 16-40% della superficie terrestre a seguito principalmente delle pressioni create dall’urbanizzazione; la perdita di biodiversità che, secondo la Fao nel secolo scorso ha riguardato il 75% delle colture agricole, con danni ingenti legati alla riduzione del patrimonio genetico e alla perdita di “servizi” dell’ecosistema agricolo; la pressione esercitata dall’agricoltura sulle risorse idriche, che ha ormai raggiunto livelli vertiginosi a seguito dell’aumento di popolazione; il degrado ambientale causato dall’uso intensivo di fertilizzanti e pesticidi che interferiscono con il ciclo nutritivo naturale, facendo uso spesso di risorse non-rinnovabili.

Dieta e produzioni sostenibili, biodiversità posso trovare nella città vista come nicchia ecologica alimentare, un terreno fertile per un ripensamento del rapporto tra sicurezza e sostenibilità alimentare per far avanzare una nuova agenda politica e scientifica che tenga in considerazione il profondo incastro che esiste tra sistemi economici, sociali e ambientali. Le città possono farsi laboratorio della sostenibilità e della biodiversità favorendo con le pratiche di agricoltura urbana la coltivazione di specie che favoriscono la biodiversità culturale e colturale, ad alto valore educativo e simbolico.

 
     
     
  universita smart matera19